top of page

Impianti galvanici, l’importanza della sanificazione

Aggiornamento: 29 mar 2023

Gli impianti galvanici sono utilizzati in molti settori industriali, come l'automotive, l'elettronica, la produzione di gioielli e molti altri.

Questi impianti sono progettati per produrre una varietà di rivestimenti metallici su oggetti di diversi materiali, come l'acciaio, l'alluminio e il rame. Tuttavia, la pulizia regolare degli impianti galvanici è essenziale per garantire che il processo di rivestimento funzioni correttamente e per prevenire eventuali problemi di qualità del prodotto.

In questo articolo di Seeco parliamo dell’importanza della pulizia degli impianti galvanici e di come procedere per effettuarla al meglio.

Cosa sono gli impianti galvanici

Si tratta di sistemi utilizzati per depositare uno strato di materiale metallico su un oggetto. Questo processo, chiamato galvanizzazione, viene utilizzato per:

· proteggere l'oggetto dall'ossidazione

· per migliorare l'aspetto estetico

· per migliorare la conduttività elettrica

· per aumentare la resistenza meccanica

Gli impianti galvanici possono essere utilizzati per depositare una vasta gamma di materiali metallici, tra cui oro, argento, rame, nichel, cromo e zinco. Vengono utilizzati in molti settori industriali, come l'elettronica, l'automotive, la gioielleria, la produzione di componenti elettrici e molte altre applicazioni.

Esistono diversi tipi di impianti galvanici in base l tipo di processo utilizzato. Ad esempio, la galvanizzazione a caldo, elettrodeposizione, galvanoplastica, elettroless plating, e molte altre varianti.

Pulizia impianti galvanici, come effettuarla

La pulizia degli impianti galvanici richiede una certa esperienza e competenza. In primo luogo, è importante svuotare completamente il serbatoio di galvanoplastica, rimuovendo tutto il materiale presente all'interno. Successivamente, è necessario eseguire una pulizia di base del serbatoio utilizzando acqua calda e detergenti specifici per eliminare eventuali depositi di prodotto, residui di galvanizzazione o sporco.

Dopo aver svuotato il serbatoio, è importante smontare tutte le parti dell'impianto e pulirle separatamente. Questo include le parti mobili, come gli agitatori e i dispositivi di riscaldamento, che possono accumulare depositi di prodotto e ruggine. La pulizia di queste parti richiede l'uso di detergenti specifici e, in alcuni casi, di attrezzature speciali per rimuovere i depositi più difficili.

Una volta pulite le parti, è necessario rimontarle con cura, verificando che tutti i collegamenti e le tubazioni siano fissati correttamente. Inoltre, è importante controllare il livello di elettrolita e aggiungere acqua o altri prodotti chimici se necessario. Infine, è necessario verificare che tutti i dispositivi di sicurezza siano funzionanti e che le norme di sicurezza siano rispettate durante la pulizia dell'impianto.

La pulizia degli impianti galvanici deve essere effettuata regolarmente, in base alla frequenza di utilizzo.

19 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page